Suolo e Clima del Roero

Home / NOVITA' / Suolo e Clima del Roero

Due aspetti fondamentali del Roero che permettono dei raccolti di uve di così alta qualità sono sicuramente il suolo e il clima.

Il terreno è in gran parte di tipo marnoso-arenario, formato da rocce sedimentarie di origine marina, una massiccia presenza di calcare, argilla e sabbia, che rendono la terra sciolta e soffice e conferisce una grande permeabilità.

Il territorio è quindi povero di sostanza organica ma ricca di sali minerali. Il clima del Roero, invece, è considerato come una zona semi-arida. Le colline hanno infatti scarse risorse idriche, perché i sottili strati marnosi che si alternano con quelli sabbiosi offrono riserve di acqua solo temporanee.

Il Roero è anche la zona più povera di piogge di tutto il Sud Piemonte, e i vitigni hanno un maggior rifornimento idrico da ottobre a gennaio e durante le nevicate invernali.

Per garantire una corretta esposizione al sole dei vigneti è necessario sfruttare le forti pendenze dei versanti, solo così potremo garantire la massima qualità dei vini del Roero.

Related Posts